Sogno/36

“Stavo giocando a carte con le mie amiche. Avrei vinto il gioco, ovvero una scala completa, ma mi mancava la carta del cinque. Poi subito dopo cambia la scena avevo in mano due giocattoli me ne dovevo occupare e curare anche se siamo in tempi di Covid.”

La sognatrice vive uno stato di ansia continua che non le impedisce di vivere e lavorare, ma che ora la tiene sempre in allarme. Inoltre si colpevolizza molto facilmente ed è sempre pronta a sacrificarci per tutto e per tutti non vivendo mai appieno la sua vita.
Resiste tenacemente alle sollecitazioni del suo mondo interno il quale tuttavia non smette di indicarle la via.
Nel sogno le manca la carta numero cinque ma nel commentare il sogno ricorda che il giorno prima giocando con le sue amiche ha vinto cinque volte. Possiamo pensare che il mondo interno le ricordi la possibilità di vincere ma deve in qualche modo ritrovare la carta numero cinque, la sua carta interna che le manca ancora.
Deve poi occuparsi di due giocattoli, nonostante le limitazioni del Covid. 
Il mondo interno le suggerisce che, nonostante le limitazioni, formalmente del virus ma più verosimilmente le sue autolimitazioni, deve “giocare”. Ovvero cercare di alleggerire la pesantezza psichica nella quale spesso sta immersa.

Photo by Aditya Chinchure on Unsplash

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: