Sogno/24

“Sono in casa e osservo un mio vecchio strumento musicale intriso d’acqua. Cerco di asciugarlo, ma vedo che l’acqua è sparsa su tutto il pavimento.”

Lo strumento musicale del quale si parla nel sogno richiese, a suo tempo, tanta applicazione affinché la persona che mi ha riferito il sogno imparasse a suonarlo in modo decisamente valido. 

Il sogno allude a quell’epoca, circa una ventina di anni addietro, un periodo in cui il sognatore era molto, molto impegnato nel lavoro: voleva assicurarsi infatti la stabilità di vita che da ragazzo e da bambino non aveva avuto. 

È una persona sincera, positiva ma che nella vita non ha mai mollato la presa, si è sempre impegnato fortemente in tutto e oggi soffre di seri attacchi di ansia e panico con conseguente insicurezza, dubbi sulla propria capacità di riuscire a mantenere quel passo che lui stesso da molti anni si è assegnato. 

Il mondo profondo ricorda con l’intervento dell’acqua che non c’è solo il fare: occorre anche entrare in contatto con l’inconscio, con il mondo profondo, attraversare i dolori, che a questa persona non sono mancati.
Giunti oltre la metà della vita, è necessario rendersi conto che occorre vivere con mete diverse da quelle che solitamente ci assegniamo nella prima metà della nostra esistenza.

Photo by Wim van ‘t Einde on Unsplash

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: